07.03.19. u 14:48

Una delegazione del Distretto di Costanza in visita alla Regione Istriana

Una delegazione del Distretto di Costanza con a capo il Presidente del Distretto Frank Hämmerle dal 6 all'8 marzo sarà in visita ufficiale alla Regione Istriana. Per l'occasione si è tenuto oggi nella sede della Regione Istriana a Pola è stato organizzato un ricevimento del Presidente della Regione Istriana Valter Flego e dai suoi collaboratori.

Il Presidente Flego ha espresso il suo contento per l'incontro, in particolare perché il Presidente Hämmerle a presto abbandonerà questo incarico per andare in pensione. Per questo, l'incontro è stato l'occasione per ricordare da entrambe le parti il rapporto di amicizia e la collaborazione che finora li hanno legati, come pure la situazione attuale in Istria e a Costanza. Si è parlato così delle prossime elezioni per il Parlamento europeo che combaciano con quelle amministrative in Germania, dopo di che sarà eletta la nuova Assemblea del Distretto di Costanza. Si è parlato anche di sanità e in questo senso è stato notato che entrambe le regioni hanno problemi con la mancanza di personale medico e infermieristico. Il Presidente Flego ha così elencato i progetti e i programmi, nonché le misure concrete che la Regione sta svolgendo con l'obiettivo di alleviare il problema summenzionato.

„Abbiamo tutta una serie di progetti nel campo della sanità attualmente in corso, come la costruzione del nuovo Ospedale generale di Pola che più tardi avrete l'occasione di visitare, quindi l'ampliamento dell'Istituto per la salute pubblica della Regione Istriana e la costruzione della Scuola di medicina di Pola. Oltre ciò abbiamo iniziato anche delle misure concrete di aiuto a risolvere la questione abitativa del personale medico e infermieristico, con particolare accento al personale carente“, ha dichiarato il Presidente Flego.

Stando alle parole del Presidente Hämmerle, il problema che loro affrontano è legato al flusso di personale in Svizzera dove hanno maggiori stipendi. Il problema è particolarmente presente nei centri rurali perché i medici vanno in pensione ed è difficile trovare nuovo personale.

Il Presidente Flego ha ricordato anche le tendenze positive in Istria, come la crescita dell'occupazione, un maggior numero di immigrati rispetto agli emigrati, l'indice di sviluppo e il PIL che supera del 24,9% la media croata. È stato inoltre concordato che si esaminerà la possibilità di candidare assieme i progetti ai fondi dell'UE.

La delegazione visiterà oggi il cantiere del nuovo Ospedale generale di Pola il Centro per la ricerca dei materiali della Regione Istriana METRIS e l'Istituto di studi superiori Politecnico di Pola, mentre per domani si prevede la visita dell'Ospedale ortopedico e di riabilitazione „Prim. Dr. Martin Horvat“ Rovigno.

La Regione Istriana e il Distretto di Costanza dello Stato federato del Baden-Württemberg, hanno firmato nel 2014 un Accordo di collaborazione con il quale è stato formalizzato l'intento di instaurare una collaborazione concreta nei campi dello sviluppo sostenibile, del turismo, della cultura, della scienza e dell'istruzione.