24.04.19. u 16:08

Flego e Miletić hanno incontrato i rappresentanti dell’Unione Italiana

Il Presidente della Regione Istriana Valter Flego e il Sindaco di Pola Boris Miletić hanno incontrato oggi nella sede della Regione Istriana a Pola i rappresentanti dell'Unione Italiana – il Presidente dell'UI Maurizio Tremul, il Presidente della Giunta Esecutiva Marin Corva, il Presidente dell'Assemblea Paolo Demarin, e l'ex Presidente dell'Unione Italiana per due mandati e Vicepresidente del Parlamento croato Furio Radin.

Il Presidente Flego ha espresso la sua soddisfazione con un altro ancora incontro regolare con i rappresentanti dell'Unione che da luglio dell'anno scorso ha una nuova dirigenza con a capo il Presidente Tremul. È questa l'occasione per esaminare tutti assieme la collaborazione e il rapporto d'amicizia avuti finora fra l'Unione, la Regione Istriana e la Città di Pola, ma anche con le altre unità d'autogoverno locale presenti sul territorio dell'Istria. Il rapporto stretto con la Comunità nazionale italiana, è chiaramente definito sia nello Statuto della Regione Istriana che in quello della Città di Pola e viene vissuto e coltivato ormai da anni. Proprio questo è parte della peculiarità dell'Istria sul cui territorio vivono due culture autoctone, il che è evidente fra l'altro nel suo bilinguismo. C'è spazio anche per una collaborazione più intensa e riguarda innanzitutto il partenariato nei progetti europei. Secondo Flego la Regione Istriana ha avuto finora molto successo nel programma di cooperazione transfrontaliera dell'UE Italia-Croazia, e da anni si hanno rapporti d'amicizia con le regioni italiane come il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia. Per quel che concerne una cooperazione concreta con l'Unione Italiana ai futuri progetti dell'UE, quali campi possibili sono stati evidenziati l'istruzione e la cultura. Per quel che concerne la collaborazione concreta con l'Unione Europea sui futuri progetti UE, quali campi possibili sono stati evidenziati l'istruzione e la cultura. È stata inoltre approvata la proposta del Sindaco Miletić di coinvolgere quanto più gli appartenenti alla Comunità nazionale Italiana secondo il principio „dal basso verso l'alto“ nella pianificazione dei progetti prioritari.

Al fine di definire gli ulteriori passi operativi da compiere, il presidente della Regione ha proposto che al prossimo incontro siano presenti anche i dipendenti degli assessorati regionali alla cultura e ai progetti europei e la cooperazione internazionale, nonché i rappresentanti dell'Ente pubblico „Coordinatore regionale della Regione Istriana per i programmi e i fondi europei“.