04.09.19. u 11:02

Si è tenuto un incontro sul tema dell'assunzione delle mansioni dell'Ufficio all'amministrazione statale da parte delle regioni

Dall’1 gennaio 2020 le regioni rileveranno le mansioni dell’Ufficio all’amministrazione statale. Di che cosa ciò significhi esattamente per la Regione Istriana si è parlato ieri all’incontro di lavoro fra il Vicepresidente della Regione f.f. il Presidente della Regione Istriana Fabrizio Radin e collaboratori con il Ministro dell'amministrazione pubblica Ivan Malenica e la Segretaria di stato Josipa Rimac. L'incontro si è tenuto nella sede della Regione Istriana a Pisino, dove è stato presentato l'assetto attuale della Regione Istriana e quello che seguirà dopo l'assunzione delle mansioni dell'amministrazione statale.

Il Ministro Malenica ha dichiarato che la Regione riceverò circa 200 incarichi rientranti nel campo dell'economia, delle attività sociali, dei rapporti giuridico-patrimoniali e dell'amministrazione generale che finora erano di competenza dell'Ufficio all'amministrazione statale.

„Le regioni sistemeranno questi incarichi nell'ambito dell'attuale assetto organizzativo. Si tratta di una riforma per la quale era necessario emanare la nuova Legge sul sistema dell'amministrazione statale, modificare 66 norme e garantire i mezzi nel Bilancio statale. Tutto questo è stato realizzato e noi ci aspettiamo che le regioni svolgeranno queste mansioni in modo più efficace“, ha dichiarato il Ministro Malenica aggiungendo che in questo modo s'intende rafforzare le regioni.

L'Ufficio all'amministrazione statale nella Regione Istriana conta attualmente 160 dipendenti e secondo le parole del ministro ci sarà un determinato surplus di dipendenti statali che potranno usufruire della buonuscita. Quelli che soddisfano le condizioni per il pensionamento hanno tempo fino alla fine di questo mese per decidere se cogliere quest'opportunità. Nell'Ufficio all'amministrazione statale una quarantina di dipendenti soddisfa le condizioni per usufruire della buonuscita.

Il Vicepresidente f.f. il Presidente della Regione Radin ha dichiarato che l'assunzione dei lavori dell'Ufficio all'amministrazione statale rappresenta una rivoluzione e richiede grossi sforzi sia dal lato finanziario che da quello organizzativo. Ha dichiarato di essere stato scettico riguardo all'assunzione delle mansioni e dei dipendenti dell'Ufficio all'amministrazione statale, ma dopo l'incontro e le informazioni ricevute dal Ministro, le cose sono molto più chiare.