28.01.20. u 15:59

Presentato ai rappresentanti dei Comitati locali di Castagner e Grega il progetto di costruzione della nuova Scuola di medicina

Il progetto di costruzione della nuova Scuola di medicina è l'investimento più importante della Regione Istriana nel campo dell'istruzione, ma pure di grande importanza per la sanità istriana. La costruzione dell'edificio scolastico inizierà a metà febbraio e sono in corso i preparativi. Nell'intento di informare il pubblico su questo investimento capitale che in primo luogo influirà sugli abitanti del Comitato locale di Grega, si è tenuto oggi un incontro al quale erano presenti l'Assessora all'istruzione, lo sport e la cultura tecnica Patricia Percan, l'Assessorato all'urbanistica, gli affari comunali e il patrimonio della Città di Pola Giordano Škuflić, la responsabile del Dipartimento per l'ambiente della Città di Pola Loris Mošnja, il responsabile del progetto Filip Banovac, il presidente del CL Castagner Valter Bilić e il segretario del CL Grega Nebojša Vuković.

I rappresentanti dei comitati locali sono stati messi al corrente dei preparativi per l'apertura del cantiere che fra l'altro comprende la pulizia della particella di terreno: il verde presente sulla particella dovrà essere rimosso ed è stata già svolta la registrazione della vegetazione esistente e sono state stabilite 34 piante fra alberi e folta vegetazione. Il valore stimato di queste piante è di circa 160 mila kune. È stato inoltre stabilito che tre piante, precisamente un albero di olivo, un oleandro e una magnolia saranno trapiantati in un altro luogo alternativo. Per far sì che i comitati locali abbiano anche in futuro delle aree verdi, è stato concordato l'acquisto di nuove piante, nel valore di quelle rimosse e in questo senso si invitano i cittadini dei CL di Castagner e di Grega a esprimere proposte e idee sia per il luogo alternativo dove piantare, sia per il tipo stesso di pianta. È stato perciò concordato che i rappresentanti dei comitati locali menzionati, nel periodo a venire, raccolgano le loro proposte e le trasmettano alla Regione Istriana. Alcune idee per i punti alternativi per le aree verdi sono sul territorio circostante la vicina Scuola elementare italiana e Scuola media superiore italiana, la scuola dell'infanzia Centar e l'Ospedale generale di Pola.

Il secondo punto all'ordine del giorno dell'incontro odierno riguardava la regolazione del traffico, ossia le possibilità di parcheggiare. Visto che la particella prevista per la costruzione della Scuola di medicina non è sufficiente per le esigenze del cantiere, ossia dei macchinari, il parcheggio nelle immediate vicinanze (via del Sanatorio) rimarrà temporaneamente chiuso, per il periodo di un anno. I due posteggi esistenti per le persone con invalidità sono stati assicurati sul parcheggio della SE Giuseppina Martinuzzi. Nel corso dei primi 4 mesi non sarà possibile parcheggiare lungo via del Placito di Risano. Si pregano i cittadini ad aver comprensione e a usare parcheggi alternativi come quello dell'Ospedale generale di Pola. Uno studio più dettagliato con la regolazione provvisoria sarà disponibile a breve e sarà presentato a un pubblico più vasto.

Ricordiamo che il responsabile del progetto di costruzione della nuova Scuola di medicina di Pola è la Regione Istriana che è anche la fondatrice della Scuola. Il valore complessivo dell'investimento è di 56 milioni di kune e al suo cofinanziamento partecipa anche la Città di Pola.