27.02.20. u 13:35

Ricevimento per gli allievi della Scuola di guerra „Ban Josip Jelačić“

Il Sindaco di Pola Boris Miletić e il Vicepresidente facente funzione il Presidente della Regione Istriana Fabrizio Radin hanno organizzato oggi nel Palazzo municipale di Pola un ricevimento per gli allievi della Scuola di guerra „Ban Josip Jelačić“.

Il Sindaco Miletić ha augurato il benvenuto agli allievi della scuola nella trimillenaria Pola e ha presentato brevemente le bellezze della città. Miletić ha sottolineato che Pola è una città che offre molte opportunità e condizioni di lavoro e di vita e ha risposto alle domande degli allievi della scuola legate al tema dell'infrastruttura e dei movimenti demografici.

„La storia di Pola è legata all'esercito e per molti anni la nostra città è stata un forte centro militare. Con la partenza dell'esercito molte aree sono rimaste inutilizzate e purtroppo versano in stato di abbandono. Per noi è importante fare in modo che il proprietario, ossia lo Stato, quanto prima metta in funzione questi edifici e territori favorendo così l'apertura di nuovi posti di lavoro e un'ulteriore crescita economica della nostra città“ ha sottolineato il Sindaco Miletić.

Un benvenuto ai presenti è stato espresso anche dal Presidente della Regione Fabrizio Radin, convinto che questa visita di studio sarà utile innanzitutto per gli allievi di questa prestigiosa scuola.

Il responsabile della Scuola di guerra „Ban Josip Jelačić“ brigadiere Mijo Kožić ha ringraziato la Città di Pola e la Regione Istriana per la cordialità e il caloroso benvenuto, come pure alla disponibilità a organizzare la loro visita nel corso della quale hanno avuto l'occasione di visitare la città e di partecipare a delle conferenze legate alla storia, all'economia e alle tendenze attuali nello sviluppo di Pola e dell'Istria.

I rappresentanti della Città di Pola e della Regione Istriana hanno esposto ai presenti i programmi sugli indici del momento attuale, la struttura dell'economia nella Regione Istriana e nella Città di Pola, l'uso dei mezzi dai fondi dell'UE come pure l'applicazione della Legge sul sistema della sicurezza nazionale, della Legge sul sistema della protezione civile e l'infrastruttura critica nazionale.

In segno di riconoscimento i rappresentanti della Scuola di guerra hanno consegnato al Sindaco e al Presidente della Regione dei ringraziamenti.

La Scuola di guerra „Ban Josip Jelačić” è il massimo istituto militare e civile nella RC che forma gli alti ufficiali delle forze armate, nonché altri ufficiali di stato facendo in modo che siano istruiti e riconosciuti come futuri leader strategici nella sicurezza nazionale. Un accento particolare nella scuola di guerra viene dato allo sviluppo degli allievi in leader strategici dotati di fermezza in grado di riflettere in modo critico e creativo sul complesso e incerto ambiente globale. Questa è la formazione della 22a generazione della Scuola di guerra, frequentata da 18 allievi, tredici dei quali è della RC (dieci sono alti ufficiali delle Forze armate della RC, uno del Ministero degli affari esteri ed europei, della Direzione della polizia del Ministero degli interni della RC e della Comunità croata dei vigili del fuoco) nonché gli appartenenti alle Forze dell'ordine dei paesi che svolgono i massimi incarichi militari e civili (due allievi della Bosnia ed Erzegovina e un allievo dalla Slovenia, uno dalla Macedonia settentrionale e uno dal Montenegro).