08.05.20. u 14:36

Istituita la Commissione per l'agricoltura della Regione Istriana

Negli scorsi mesi la pandemia di coronavirus (COVID-19) ha cambiato radicalmente il modo di vivere e lavorare delle persone in tutto il mondo. Per prevenire la diffusione del virus, gli stati erano costretti ad adottare tutta una serie di misure limitanti, il che ha messo in difficoltà diverse attività economiche, fra le quali il settore agricolo è stato particolarmente colpito. Il momento attuale in cui si trova l'agricoltura della Croazia e della Regione Istriana è in gran parte condizionata dalla situazione epidemiologica e dal modo in cui le economie agricole istriane si adegueranno alla nuova situazione e alla lunghezza della durata delle misure preventive.

Proprio per questo, al fine di alleviare le conseguenze negative, la Regione Istriana tramite il suo Assessorato all'agricoltura ha proposto all’Assemblea della Regione Istriana una moratoria, ossia l'emanazione della Delibera sulle misure provvisorie di rinvio del pagamento dei prestiti per un periodo di 6 mesi nel 2020, assegnati tramite la Regione Istriana – Fondo per lo sviluppo dell'agricoltura e dell'agriturismo dell'Istria. Si tratta di una misura concreta con un immediato effetto positivo sul settore dell'agricoltura e un gran numero di beneficiari dei crediti agricoli regionali.

È necessario però osservare l'agricoltura istriana per intero, valutare lo stato esistente, registrare le risorse e i potenziali di sviluppo come pure le capacità sia per la produzione e trasformazione, sia per i canali per piazzare i prodotti agricoli. È necessario inoltre definire le misure e le attività che si potranno applicare immediatamente e le direttrici per lo sviluppo dell'agricoltura (agricoltura, allevamento di bestiame, pesca …) della Regione Istriana per migliorare nel periodo a venire questo settore economico estremamente importante.

Come conseguenza e sentendo la necessità di aiutare il settore dell'agricoltura, il Vicepresidente facente funzione il Presidente della Regione Fabrizio Radin ha formato la Commissione per l'agricoltura della Regione Istriana, quale organo consultivo del Presidente della Regione. La Commissione ha il compito di seguire attivamente e analizzare la situazione epidemiologia causata dal manifestarsi del coronavirus sul territorio della Regione Istriana e della Repubblica di Croazia, come pure le sue implicazioni sull'economia sul territorio della Regione Istriana; comunicare e coordinare le attività con il Comando della protezione civile della Regione Istriana legate al settore agricolo sul territorio della Regione Istriana, nonché proporre le misure al Governo della Repubblica di Croazia per sostenere il settore agricolo in tutti i segmenti. Proporrà inoltre le misure per appoggiare gli agricoltori sul territorio della Regione Istriana alle città e comuni dell'Istria, al fine di mantenere l'attività e i posti di lavoro esistenti; ideerà misure, attività e progetti nel settore dell'agricoltura della Regione Istriana e coordinerà il settore pubblico e privato nell'intraprendere le misure e le attività che hanno l'obiettivo di ottenere i massimi risultati per salvare il settore agricolo.

Quale Presidente della Commissione è stato nominato il Presidente Fabrizio Radin, quale sostituto Ezio Pinzan, assessore all'agricoltura, la silvicoltura, la caccia, la pesca e l'economia idrica della Regione Istriana, mentre i membri sono: Emil Daus, deputato parlamentare e membro del Comitato parlamentare per l'agricoltura della RC; Renato Krulčić, Sindaco di Pisino; Dean Ban, direttore dell'Istituto per l'agricoltura e il turismo di Parenzo; Igor Merlić, direttore dell'Agenzia per lo sviluppo rurale dell'Istria - AZRRI; Dorian Siljan, presidente dell'Associazione dei produttori agricoli ecologici registrati della RI - IEP; Dean Matić, presidente dell'organizzazione degli agricoltori della Camera dell'artigianato della Regione Istriana – Camera croata dell'artigianato; Nikola Benvenuti, presidente dell'Associazione produttori vinicoli e viticoltori della RI - Vinistra; Klaudio Ipša, olivicoltore; Robert Momić, presidente della Camera dell'artigianato della Regione Istriana e presidente dell'organizzazione dei pescatori della RC e della RI presso la Camera croata dell'artigianato; Sandi Orbanić dell'Associazione Latterie piccole croate e Renato Perc, e il direttore dei mercati polesi „Tržnica s.r.l.“ Pola.

Il mandato della Commissione regionale per l'agricoltura dura fino al 31 dicembre 2020.