26.06.20. u 10:13

Si è tenuta la seduta costitutiva della nuova convocazione della Commissione per la parità di genere della Regione Istriana

La Commissione per la parità di genere della Regione Istriana ha tenuto ieri nella sede della Regione Istriana a Pola la sua prima seduta nella sua nuova convocazione. La seduta è stata aperta della Vicepresidente della Regione Istriana e presidente della Commissione Sandra Ćakić Kuhar, ed erano presenti gli altri membri: Jadranka Černjul, Dragica Grujić, Elena Puh Belci, Jelena Vitasović, Federika Mohorović Čekada e Jasmina Vojniković.

Alla seduta sono stati emanati il Regolamento sul lavoro della Commissione e il Programma di lavoro della Commissione per il 2020 ed è stata sottolineata l'importanza della collaborazione di tutti gli attori nella sua realizzazione.

Nel discorso introduttivo la presidente della Commissione Ćakić Kuhar ha dichiarato che la posizione delle donne nella Regione Istriana è considerevolmente migliore di quella nel resto della Croazia ma che anche noi in Istria abbiamo molto da fare per realizzare la piena parità.

- Dal 2015 la Croazia non ha emanato la Politica nazionale per la parità di genere quale documento strategico basilare per la parità di genere. Lo Stato non ha alcuna strategia per raggiungere la parità di genere e questo è un fatto deludente. Nel suo lavoro la commissione per la parità di genere nella Regione Istriana continueremo a promuovere la completa parità di genere e parleremo dei fenomeni negativi nella comunità, come gli stereotipi condizionati dal genere, la sottorappresentanza delle donne nelle posizioni di dirigenti, come pure della violenza sulle donne e in famiglia, ha concluso la Ćakić Kuhar.