07.07.20. u 14:52

Il Centro Kaštijun lavora nel rispetto degli standard ecologici

Il vicepresidente facente funzione il Presidente della Regione Istriana Fabrizio Radin, il Sindaco di Pola Boris Miletić e il direttore del Fondo per la tutela ambientale e l'efficacia energetica Siniša Kukić hanno visitato oggi il Centro regionale per la gestione dei rifiuti Kaštijun.

Il Presidente Radin ha espresso la sua soddisfazione per l'incontro di lavoro con il direttore del Fondo e per la visita dell'impianto.

“Abbiamo avuto l'occasione di vedere lo stato dei lavori intrapresi per l'ottimizzazione dell'impianto e di parlare del problema dello smaltimento del carburante. Stiamo continuando una collaborazione intensa a livello di Regione Istriana, delle unità d'autogoverno locale e del Fondo sul tema del Kaštijun e del nuovo sistema di gestione dei rifiuti”, ha dichiarato il Presidente Radin.

„Grazie al centro Kaštijun l'Istria è fra le prime regioni della Croazia ad applicare elevati standard di gestione dei rifiuti. Nonostante tutte le sfide iniziali nel lavoro il centro è stato costruito e sta lavorando conformemente a tutte le norme della professione e i permessi ottenuti“, ha dichiarato il direttore Kukić.

I presenti hanno ricordato che l'estate scorsa di tanto in tanto c'era la presenza di odori sgradevoli e ciò era sicuramente fastidioso per i cittadini che vivono nelle vicinanze. La causa di questo fatto non sono una tecnologia scadente e neanche una cattiva gestione del Centro, bensì i grossi quantitativi di rifiuti creatisi a causa del gran numero di turisti, che superavano le quantità previste nel Centro. Questi quantitativi così elevati di rifiuti e le altissime temperature estive non permettevano di concludere il processo di stabilizzazione dei rifiuti creando come conseguenza questi odori sgradevoli.

Per risolvere questo problema il Fondo e il Ministero per la tutela ambientale hanno stanziato ulteriori 12,6 milioni di kune e sono in atto i lavori di ottimizzazione del Centro. Sono stati costruiti due box aggiuntivi per l'essiccazione e ciò consentirà di prolungare la bio-essiccazione e una migliore inertizzazione dei rifiuti prima del loro deposito.

Il direttore Kukić ha commentato che i lavori di ottimizzazione del Centro miglioreranno ulteriormente la qualità del suo lavoro ed è convinto che il Kaštijun diventerà un esempio di buona prassi nel funzionamento di tutti i centri futuri che sono in via di costruzione o la cui costruzione è prevista in Croazia.

„Per i progetti di costruzione dei centri per la gestione dei rifiuti sono stati stanziati alla Croazia i mezzi del Fondo europeo di coesione. Questa è la prova che quando si tratta di gestione dei rifiuti, nonostante tutte le sfide incontrate finora, stiamo andando nella giusta direzione“, ha concluso Kukić.