Dichiarazione degli artisti istriani

Gli artisti istriani, gli operatori culturali, i rappresentanti dell'autogoverno regionale e locale, presenti al I Convegno di cultura dell'Istria tenutosi a Brioni il 23 e 24 marzo 2007, consapevoli delle sfide attualmente presenti in Istria, aspirando a far diventare l'Istria una regione culturale europea e partendo dal fatto che la cultura istriana sta cercando ancor sempre una sua definizione più completa, emanano la:

DICHIARAZIONE

con la quale esprimono la disponibilità a lavorare comunemente e nel rispetto reciproco, a stabilire le priorità, riconoscere e valorizzare i valori che si manifestano con la sinergia del tradizionale e del moderno, del patrimonio immateriale e materiale, delle risorse umane e naturali, in base alle quali la cultura e la scienza istriane saranno le principali promotrici dello sviluppo regionale.

DICHIARAZIONE

con la quale riconoscono la multiculturalità quale valore originale, decisivo per  definire l'identità istriana che desiderano conservare, curare e sviluppare mediante la creazione e l'educazione.

DICHIARAZIONE

con la quale ribadiscono che sia gli artisti che gli operatori culturali, realizzano l'identità istriana, rispettando le componenti tradizionali e urbane del complesso culturale istriano.

DICHIARAZIONE

con cui si sottolinea fortemente che la cultura dell'Istria deve basarsi in primo luogo sull'eccellenza e sul valore proprio che contribuirà al rafforzamento e all'affermazione del prodotto culturale istriano.

Gli artisti istriani, gli operatori culturali, i rappresentanti dell'autogoverno regionale e locale, considerata la tendenza a trasformare l'Istria in una regione culturale europea, ritengono necessario che la Regione Istriana in collaborazione col Ministero della cultura della RC, le città istriane e i comuni, elabori, fino al II Convegno di cultura previsto per il 2009, una proposta di strategia culturale dell'Istria.