Struttura organizzativa

Secondo la Legge sui territori regionali, municipali e comunali, la Regione istriana è una delle 20 regioni croate.

La seduta costitutiva dell'Assemblea regionale della Regione istriana si è tenuta il 16 aprile 1993 a Pisino.

Ai sensi delle disposizioni della Legge sull'autogoverno locale e territoriale (regionale) (Gazzetta ufficiale n. 33/01, 60/01 i 106/03), la regione è un'unità d'autogoverno territoriale (regionale)il cui territorio rappresenta un'entità naturale, storica, di circolazione, economica, sociale e autogestita, e viene costituita per compiere attività inerenti l'interesse territoriale (regionale).

La Regione istriana nel suo campo d'azione autogestito svolge gli affari riguardanti l'interesse territoriale (regionale), particolarmente quelli che si riferiscono:

  • all'istruzione pubblica

  • la sanità

  • la pianificazione territoriale e urbanistica

  • lo sviluppo economico

  • la pianificazione e lo sviluppo di una rete di enti per l'istruzione, la sanità, la previdenza sociale e la cultura

L'Assemblea della Regione istriana alla seduta tenutasi il 23 settembre 2002 ha emanato la Delibera sulla proclamazione della Giornata della Regione istriana che verrà celebrata il 25 settembre.

Il 25 settembre è una data il cui valore sta nel particolare significato storico, perchè, in questo giorno, nel 1943, i rappresentanti del popolo croato e italiano alla seduta della Dieta istriana a Pisino confermarono la Decisione del Comitato Provinciale di Liberazione Popolare per l'Istria del 13 settembre 1943 di staccare completamente l'Istria dall'Italia e annetterla alla Croazia.

L'Assemblea della Regione istriana alla seduta del 30 marzo 1994 ha emanato lo STATUTO DELLA REGIONE ISTRIANA. L'Assemblea alla seduta del 23 settembre 2002 ha emanato la Decisione sulla proclamazione della Giornata dello Statuto istriano che nella Regione istriana verrà celebrata il 30 marzo.

Nella parte introduttiva dello Statuto è stato messo in rilievo quanto segue:

  • L'ISTRIA è una comunità plurietnica, pluriculturale e plurilingue, nella quale si riconosce e tutela la libertà dei cittadini di esprimersi e viene salvaguardata la dignità dell'individuo

  • L'ISTRIA è un territorio in cui ogni cittadini o comunità godono pieni diritti d'espressione, rispetto e garanzia di sviluppo della libertà e della coscienza etnica, religiosa, culturale, politica e linguistica

  • L'ISTRIA è un territorio in cui i cittadini opponevano resistenza al fascismo ancor prima della II guerra mondiale, schierandosi in massa a fianco della coalizione antifascista, contro le forze che minacciavano di violare i principi di libertà, uguaglianza, parità di diritti dei popoli e dei cittadini

  • L'ISTRIA è un territorio in cui gli esodi della popolazione autoctona, provocati da pressioni esterne, rappresentavano una minaccia nella perdita della sua identità

  • L'ISTRIA è un territorio in cui i cittadini appartenenti alle varie comunità sociali, etniche e religiose, hanno il diritto di partecipare agli affari regionali e locali

  • L'ISTRIA è un territorio che, nel rispetto dell'unità e dell'indivisibilità della Repubblica di Croazia, e in particolar modo dell'inviolabilità dei suoi confini, aspira all'autogoverno regionale e alla collaborazione transfrontaliera.

Dal punto di vista amministrativo la Regione istriana è suddivisa in 41 unità territoriali d'autogoverno locale, precisamente in 10 città e in 31 comuni.

  • Le città sono: Buie-Buje, Buzet, Labin, Cittanova-Novigrad, Pazin, Poreè, Pola-Pula, Rovigno-Rovinj, Umago-Umag e Dignano-Vodnjan.

  • I comuni sono: Bale-Valle, Barban, Verteneglio-Brtonigla, Cerovlje, Fasana-Fažana, Funtana, Graèišæe, Grisignana-Grožnjan, Kanfanar, Karojba, Castellier-S.Domenica - Kaštelir-Labinci, Kršan, Lanišæe, Lisignano-Ližnjan, Lupoglav, Marèana, Medulin, Montona-Motovun, Oprtalj-Portole, Piæan, Raša, Sveti Lovreè, Sveta Nedelja, Sveti Petar u šumi, Svetvinèenat, Tar-Vabriga, Tinjan, Visignano-Višnjan, Visinada-Vižinada, Orsera-Vrsar e Žminj.

Le sedi della Regione istriana e dell'Assemblea della Regione istriana sono a Pisino.

La Giunta della Regione istriana ha sede a Pola.

Le sedute solenni dell'Assemblea della Regione istriana hanno luogo, di regola, nell'aula della Dieta istriana – Istarska sabornica a Parenzo.