Qualità del mare lungo le spiagge

La qualità del mare sul territorio della Regione istriana viene monitorata ininterrottamente dal 1988. Dal 1996 la qualità viene seguita ai sensi delle norme della Disposizione sugli standard della qualità del mare lungo le spiagge ( Gazzetta ufficiale 33/96 ).

La posizione geografica e le condizioni climatiche della Regione istriana, con una costa frastagliata lunga 469,5 km e una superficie ingente di mare lungo la costa (maggiore del 20% rispetto alla terraferma -  3 581 km2 ), detta l’orientamento dell’Istria verso lo sviluppo delle attività turistiche legate al mare, questo impone la necessità di monitorare la qualità del mare lungo le spiagge.

Inoltre, i risultati del monitoraggio servono alle unità d’amministrazione locale lungo la costa per definire i programmi prioritari di risanamento, in particolare in riferimento ai sistemi di canalizzazione, con l’obiettivo di tutelare la salute dei bagnanti.

Il programma si finanzia dal bilancio della Regione istriana, dai bilanci delle unità costiere d’amministrazione locale e dal bilancio del concessionario.

Il programma è promosso dall’Ente per la sanità pubblica della Regione istriana con sede a Pola, che tramite il Servizio ecologico sanitario, il Dipartimento per la tutela e la promozione dell’ambiente, esegue il campionamento nei punti definiti e le analisi; i risultati vengono inoltrati alle parti interessate.

La Giunta regionale prende in esame una volta all’anno la problematica menzionata e adotta la Delibera sulla qualità del mare lungo le spiagge.

I risultati del monitoraggio si trovano sul sito more.istra-istria.hr e sul sito dell’Ente per la salute pubblica della Regione istriana – www.zzjziz.hr