12.05.20. u 13:58

Una preziosa donazione della provincia cinese dello Zhejiang alla Regione Istriana

La provincia amica dello Zhejiang ha inviato una preziosa donazione alla Regione Istriana per aiutarla nella lotta contro la pandemia causata dal coronavirus (COVID-19). Il pacco arrivato in due parti, comprende complessivamente 10.000 maschere protettive, 1.000 abiti protettivi monouso, e 1.000 copri scarpe, ed è destinato all'Ospedale generale di Pola per le esigenze degli operatori sanitari. Una parte del pacco è arrivato verso la fine di aprile tramite il servizio spedizioni e la seconda (più voluminosa) è arrivata domenica mattina con un volo diretto da Shangai a Zagabria.

Nella lettera accompagnatoria il governatore della provincia dello Zhejiang, Yuan Jiajun ha espresso la sua compassione con la Croazia e la Regione Istriana nella lotta con il virus, augurando ai malati una pronta guarigione e a tutti i cittadini dell'Istria tanta salute, pace e felicità. Con questa donazione Yuan Jiajun ha dichiarato di voler offrire aiuto e sostegno agli amici dell'Istria, ed è certo che riusciranno a sconfiggere con successo il virus.

Il Facente funzione il Presidente della Regione Istriana Fabrizio Radin ha espresso la sua gratitudine in una lettera inviata al Governatore della provincia dello Zhejiang.

„Siamo molto commossi e riconoscenti per la vostra generosità e disponibilità ad aiutare la Regione Istriana in questi tempi difficili, nonostante siate anche voi ancor sempre colpiti dal virus. Come succede in diversi stati, anche da noi manca la necessaria attrezzatura di protezione e per questo motivo la vostra donazione sarà di grande aiuto per il sistema sanitario istriano. Oggi più che mai abbiamo bisogno di solidarietà“, scrive nella lettera del Presidente Radin che ha inoltre espresso il desiderio di avere la possibilità in futuro di fare in modo che l'Istria e lo Zhejiang approfondiscano la loro amicizia e collaborazione.

Le due regioni sono legate da un'amicizia e da una collaborazione pluriennali, formalizzate nel 2006 con la firma dell'Accordo di collaborazione.